sabato, Aprile 20, 2024

Spettacoli e Cultura

Performer Cup 2023: Simona Aiello, talento bagherese agli Europei

Atleti Performer (Cantanti, Attori, Acrobati, Ballerini, Duo e Compagnie) selezionati tra migliaia di esibizioni nei Campionati Regionali di tutta Italia si sfideranno.

Ad Ostia Antica sono in corso, fino al 13 Luglio al Camping Village “ROMA CAPITOL”, i Campionati Europei – European Pass – e la Finale Nazionale – Italian Pass – diPerformer Cup 2023”.

La giovane artista bagherese Simona Aiello

A rappresentare la Sicilia al Performer Cup”, primo Campionato che fonde Arte e Sport,  sarà Simona Aiello.

La giovanissima e indubbiamente talentuosa artista bagherese è pronta a dare il meglio di sé nelle categorie canto e recitazione.

Simona, cosa ti ha spinto a partecipare a questa competizione?

Ho partecipato per la prima volta non quest’anno ma nel 2018, quando avevo 10 anni, insieme all’accademia di cui facevo parte. Ci siamo trovati tutti molto bene. Ho superato le selezioni nazionali, sono passata agli europei ma poi è arrivata la pandemia a fermare tutto. Quando ho saputo che da quest’anno la competizione sarebbe ripartita, ho deciso di rifare il percorso dall’inizio, oltre appunto a quello degli europei, aggiungendo anche la recitazione visto che nel 2018 non l’avevo fatto.

Cosa ti aspetti da questa esperienza agli europei e quale è stato il percorso per arrivare a questo traguardo?

Ho sicuramente studiato per arrivare a questo traguardo e ho ascoltato, inseguito, le mie passioni. Dagli europei del metodo Pass io mi aspetto tante belle persone e tante belle emozioni. È un ambiente splendido  dove la danza, la musica, la recitazione s’incontrano. È un onore poter vivere questa esperienza che oltre ad essere molto prestigiosa è altamente formativa:  al Performer Cup  è tutto molto serio per quanto riguarda sia i professionisti in giuria sia le persone che gareggiano.

Quali brani proporrai?

Per quanto riguarda il canto, ho deciso di proporre la stessa canzone al nazionale e agli europei: si tratta di “Traitor” di Oliva Rodrigo.  Penso che “Traitor” sia una canzone molto bella,  forte in generale e anche su di me. È la canzone che eseguo meglio tra le sue. Mi rivedo molto in Olivia Rodrigo ed in particolare la sua “Traitor”  ha avuto un effetto differente in me rispetto a tutti gli altri brani. Per quanto riguarda, invece, la recitazione eseguirò un brano che si chiama “Picciridda”. È quasi interamente in siciliano, è un testo intenso, anche complicato, scritto dall’autore e maestro di teatro  Vincenzo La Lia.

Se  un giorno ti dessero la possibilità di duettare con qualche grande nome, chi sceglieresti e perché?

Ve ne direi diciotto di persone con cui duetterei. Solo che questa volta sono buona e quindi ne dico solo tre:  indubbiamente Olivia Rodrigo, e non mi dilungo sul perché potrei direi milioni di cose;   Harry Styles  cantante che apprezzo tantissimo e seguo da parecchio tempo; e Arisa perché sono cresciuta con le sue canzoni,  ho iniziato a cantare seriamente con le sue canzoni. Mia madre mi racconta che, quando avevo tre anni,  appena sentivo “Sincerità” di Arisa impazzivo di gioia: per me era impossibile stare ferma e non mettermi a canticchiare. Credo che quella di Arisa sia una delle più belle voci che l’Italia ci abbia regalato.

Oltre al canto studi anche recitazione. L’unione naturale fra le due cose è il musical. Pensi possa essere anche questa  la tua strada o il tuo sogno è diventare una Pop Star?

Assolutamente sì,  questa è una strada che non escludo. Ho studiato musical per circa quattro anni: frequentavo un’ accademia. Forse però la danza non è proprio il mio forte. Io vorrei diventare un’artista. E diciamo che il mondo dell’arte è tutto unico: ogni arte è nulla senza le altre.

A condurre le finalissime European Pass e Italian Pass saranno Valentina Spampinato e Garrison Rochelle.  Per informazioni:  Performer Cup

Articoli correlati

seguici su

646FansMi piace
0FollowerSegui
7IscrittiIscriviti
- Advertisement -

Ultimi articoli