sabato, Novembre 26, 2022

Spettacoli e Cultura

NaxosLegge: i gialli intorno a Mattei, Gardini e Feltrinelli

Tra cronaca, letteratura e poesia, la terza settimana di incontri sul tema dei “Corpi”

L’indagine su quattro cold case della cronaca italiana dell’ultimo Novecento – le morti o scomparse misteriose di Mattei, Gardini, Feltrinelli e Caffè – , la stazione ferroviaria di Taormina-Giardini che diventa teatro per l’omaggio a Joyce nei cento anni del suo Ulisse; la voce di Padre Antonio Spadaro, gesuita e consigliere di Papa Francesco, autore di un saggio sul poeta Raymond Carver, considerato da molti l’erede di Hemingway; infine a scuola, fra gli studenti, per ascoltare la viva testimonianze di un’atleta paralimpica, Simona Cascio, e di una neo-regista, Paola Tricomi, e della lotta quotidiana contro i limiti dei propri corpi, tema dell’edizione 2022 di NaxosLegge.

Questi e altri temi saranno al centro della terza settimana di appuntamenti della XII edizione del Festival delle Narrazioni, della Lettura e del Libro che, diretto da Fulvia Toscano, prevede numerosi appuntamenti fra cui martedì 20 una tappa al MuMe, il Museo Interdisciplinare di Messina, per la presentazione del volume “Nell’anima della scena” scritto a quattro mani dalla stessa Toscano con Vicky di Quattro: la storia di dieci piccoli teatri di Sicilia, gioielli dello stile e del teatro all’italiana, per i quali dieci giovani drammaturghi hanno scritto delle sceneggiature originali due delle quali sono state premiate alle Orestiadi di Gibellina e da Teatri Riflessi, quelle di Simone Corso e Miriam Aurora Scala (20/9, ore 17.30).

La terza settimana di NaxosLegge inizia con il ciclo “Corpi del reato” e il libro “Ho ucciso Enrico Mattei”, di Federico Mosso (19/9 ore 17) con Luca Pinasco e gli studenti del Liceo Caminiti di Giardini Naxos, coinvolti nel progetto di lettura dei “cold case” e che interverranno come relatori e presentatori. Spiega Fulvia Toscano: “E’ il primo di quattro appuntamenti dedicati ad un personaggio della recente storia italiana, il cui corpo, reale e simbolico, assume una sorta di valore fondativo e, in qualche misura, può essere assunto a chiave di lettura di alcuni snodi centrali della nostra storia. Enrico Mattei è il primo di questi “corpi del reato”, un personaggio centrale la cui morte, forse ancor più della vita, si pone come un punto di non ritorno per alcune dinamiche politico-economiche irrisolte nel nostro Paese. A seguire “L’ultima notte di Raul Gardini” con Gianluca Barbera e Fernando Adonia (22/9) e “Gli ultimi giorni di Feltrinelli” con Aldo Grandi e Francesco Rovella sulle tracce, alcune inedite, di storie e protagonisti degli anni di piombo in Italia (23/9). Quarto incontro, a Messina il 27/9, sulla scomparsa di Federico Caffè.

Sempre lunedì a NaxosLegge è atteso padre Antonio Spadaro, consigliere del papa, direttore di Civiltà Cattolica e profondo conoscitore dell’autore statunitense Raymond Carver, al quale ha dedicato il saggio di recente uscita “Creature di caldo, sangue e nervi” che indaga sull’inquietudine metafisica e il minimalismo dell’autore (19/9, ore 19). Mentre l’Angelica dell’Orlando Furioso sarà protagonista di un incontro aperto agli studenti del Liceo Caminiti con Vittorio Macioce, autore di “Dice Angelica”, narrazione in chiave contemporanea e densa di riferimenti pop che indaga l’Angelica misteriosa, sconosciuta ai lettori e forse allo stesso Tasso, tormentata dalla sua bellezza e insofferente per il ruolo di cucitole addosso dalla letteratura (21/9 h. 18)

Metafora del viaggio, della conoscenza e luogo deputato all’incrocio di vite e storie, la Stazione Ferroviaria di Taormina-Giardini ospiterà sabato 24 (h.18) l’incontro sull’Ulysses di Joyce nel centenario della prima pubblicazione. L’ospite è Alessandro Ceni, una delle voci poetiche più importanti del nostro tempo, autore di una straordinaria traduzione del capolavoro al quale lo scrittore irlandese inizio a lavorare dal 1914 in Italia, probabilmente a Trieste, dove visse a lungo. Gli studenti del Dams cureranno un reading corale. Grazia Calanna, anima de l’Estroverso, dialogherà con Ceni che l’indomani sarà ospite di un incontro dedicato ai suoi versi con “Io vorrei saper dire amore” (domenica 25/9 h.12)

Sempre domenica 25, alla Casa del Cinema di Taormina (h.17.30) un ricordo, a tre anni dalla tragica scomparsa, di Sergio Claudio Perroni, traduttore nel 2013 anche della versione integrale (priva delle censure imposte nel 1940) di Furore di Steinbeck ma anche di quasi tutta l’opera omnia di Houellebecq. Lo racconteranno la poetessa Cettina Caliò, Alessandro Adorno (fondatore a Taormina di Babilonia, scuola di italiano per stranieri) e Leonardo Luccone (Agenzia letteraria Oblique). Tutti gli incontri di NaxosLegge sono gratuiti. Info su www.naxoslegge.com

Articoli correlati

seguici su

646FansMi piace
0FollowerSegui
7IscrittiIscriviti
- Advertisement -

Ultimi articoli